giovedì 1 maggio 2008

Non confesserò mai...


...che questa crostata, nonostante le apparenze, è un disastro.
La base si è sfasciata. Non mi è mai mai mai capitato che una base di pastafrolla si attaccasse miseramente alla tortiera. Oggi è successo.
Forse è colpa della pastafrolla che era stata congelata? Boh, in vita mia non avevo mai congelato la pastafrolla, di solito la faccio al momento dato che non comporta particolari difficoltà.
Ma un mesetto fa avevo provato la ricetta della pastafrolla di gennarino.org, ne avevo fatto tripla dose perché avevo sei tuorli da sfruttare (colpa delle meringhe), ne avevo usata una dose per una crostata alla marmellata, e congelati i restanti 2/3.
Un paio di settimane fa ho preparato un'altra crostata di marmellata senza problemi, ed oggi ho cotto una base "a vuoto" per prepararla con crema pasticcera e fragole e... una volta uscita dal forno ecco la brutta sorpresa.
Dopo un primo momento di depressione, non mi sono persa d'animo e ho preparato la crema pasticcera e l'ho decorata lo stesso.
Ho fatto bene... l'aspetto non è dei migliori, ma una volta tagliata con cura la fetta e trasportata con le massime precauzioni nel piattino... GNAM!

8 commenti:

  1. il tuo blog è fondamentale oltre che per le gustose ricette e per lo stile (che io adoro), per i consigli che dai nel porre rimedio a presunti disastri.

    Mr. President

    RispondiElimina
  2. De desastre nada, la pinta es buenisima!! Y la foto muy bonita!! Seguro que esta riquisima!!
    Ánimos!!!

    RispondiElimina
  3. @ Mr. President - Presunti? No no no, posso garantire che il disastro c'era per davvero. Solo che era un peccato sprecare la pastafrolla e ho... come dire? Restaurato la crostata!
    @ Ivana - muchas gracias por tu comentario. Me gusta muchissimo leer en Español! Un abrazo desde Italia!

    RispondiElimina
  4. Non avessi raccontato la storia, mai avrei pensato a un disastro.
    la torta è così bella e appetitosa!!!
    Ciao paola

    RispondiElimina
  5. L'aspetto è decisamente divino, non si direbbe che sotto sotto nasconde una pecca quindi complimenti per questo salvataggio all'ultimo momento, buon fine settimana

    RispondiElimina
  6. e tu non confessare...mme la metti già nel piatto e io non faccio storie..al limite mi presti un bavaglione, capace che mi sporco, ma non per colpa della ta crostata, solo perché sono imbranata di mio...un bacino..lety

    RispondiElimina
  7. che forte a me in genere capita esattamente l'opposto con le uova, perchè sono gli albumi ad avanzarmi in sovrabbondanza. Metti in conto che a me le meringhe manco mi piacciono ed ho reso il quadro completo.
    Cosa dici la prossima volta te li passo;)
    ciao e bentrovata!
    fiordisale

    RispondiElimina
  8. @ Paola - infatti non lo volevo confessare... ma mi piace essere onesta. In fondo non sono una cuoca né una professionista della pasticceria, posso permettermi di fare dei disastri!
    @ Anicestellato - il disastro è stato copiosamente coperto dalla crema pasticcera ;)
    @ Lety - ahi ahi ahi... anche qui in casa la pensano come te. La torta è sparita, volatilizzata.
    @ Fiordisale - qui c'è la mia bimba che adora le meringhe, e il mio vicino di casa che mangerebbe montagne di meringata. Purtroppo devo andare a farle nel forno di mia mamma, con lo statico medioevale che ho io non riescono!

    RispondiElimina

lascia un segno del tuo passaggio...