venerdì 15 febbraio 2008

Ricotta in crosta di patate




Buona sera buona sera... proseguono in questi giorni gli esperimenti della serie "mani in pasta". In pratica (a parte oggi, che mi sono affidata alla vecchia fedele macchina del pane) ho impastato tutte le mattine con le mie manine, prima di andare al lavoro, in modo da trovare ad ora di pranzo (diciamo meglio nel primo pomeriggio prima di scheggiare a prendere la Pepi a scuola) una pasta ben lievitata. Giusto il tempo per: sbizzarrirmi nell'improvvisare qualche simpatica variante (olive, erbette aromatiche, etc.), formare dei graziosi paninetti da lasciare a riposare ancora fino all'ora di cena, e sono già fuori dalla porta per correre a scuola.

Questi miniesperimenti sono stati davvero molto apprezzati tanto che si è detto "il pane non lo compriamo più!" (eh, sì... e il tempo dove lo trovo???).

In realtà sto meditando di convertirmi al religioso culto della pasta madre. Solo che poi temo di non riuscire a prendermi cura di lei come si deve.

Però... non c'è nulla da fare: il profumo del pane caldo stuzzica l'appetito come niente altro al mondo!


Pane a parte, oggi il menu propone... Ancora una torta salata? Sì (chi mi conosce sa che le adoro, poi per chi come me non mangia né carne né pesce sono un ottimo stratagemma per risolvere un secondo), ma con una pratica variante alla solita pasta sfoglia e/o brisée. E soprattutto molto più leggera... Provate, su...


RICOTTA IN CROSTA DI PATATE

4 patate a pasta gialla di media grandezza
2 uova
400 g di ricotta vaccina
4 pugni di pangrattato
olio e.v.o.
erba cipollina fresca (o liofilizzata)
sale e pepe a piacere


Preparate il forno preriscaldato a 200° e nel frattempo sbucciate e lavate bene le patate, dopo averle ben asciugate affettatele sottilissime con l'aiuto della mandolina.
Cospargete bene d'olio extravergine una pirofila rotonda (anche sui bordi), quindi spargete sull'olio uno strato uniforme ma sottile di pangrattato, in modo da coprire tutta la superficie della teglia, sempre compresi i bordi.

Adagiatevi le patate formando due/tre strati sottili ed infornate per circa mezz'ora, o comunque finché le patate formeranno una crosta, dorata a vostro piacere.

Lavorate in una ciotola la ricotta con la forchetta, le uova, l’erba cipollina, il pepe e il sale per qualche minuto fino ad avere un composto omogeneo.
Quando la crosta di patate è pronta, versatevi il composto di ricotta e infornate di nuovo per circa un quarto d'ora.
Sfornate e servite caldo o tiepido, a vostro gusto.

Nessun commento:

Posta un commento

lascia un segno del tuo passaggio...