domenica 10 febbraio 2008

La merenda della domenica





Dopo aver passato la giornata in visita alla Fieragricola, per vedere improbabili (per me cittadina) trattori giganti e mototrebbiatrici grandi come una villetta e accarezzare agnellini, mucche e coniglietti... eccoci a casina per una merenda con i nostri vicini di casa nonché carissimi amici.


Nella dispensa ci sono ancora tante goloserie ricevute in dono lo scorso Natale, tra cui del cioccolato fondentissimo Venchi. Ora, io sono golosissima di cioccolato, purché sia al latte e possibilmente con nocciole piemonte intere da sgranocchiare.


I puristi della degustazione del cioccolato non saranno d'accordo, ma io utilizzo il cioccolato fondente solo nella preparazione di dolci.


Oggi, per la merenda della domenica pomeriggio, ho preparato questi biscotti al cioccolato modificando solo in alcune parti (es. tipo di zucchero e vaniglia) una ricetta scovata su un vecchio foglietto a quadretti ingiallito scritto a lapis, di ignota provenienza.


In effetti dovrei fare un po' d'ordine tra le ricette. Prendo appunti ovunque: agenda, post-it, foglietti di ogni colore, tovaglioli di carta... e poi pagine di riviste (se non le intere riviste, se ne vale la pena), fotocopie, stampe da internet. E soprattutto su di un paio di quadernini dove segno nel caos totale anche alcune modifiche apportate in fase di sperimentazione.


Lo so di essere disordinata, tant'è che scrivendo questo blog forse (inconsciamente) spero di dare un senso al mucchio di foglietti infilati ovunque!


(Chiedo umilmente perdono per la scarsa qualità delle immagini. Eppure giuro che mi impegno, ma non ci capisco nulla di esposizione e paroloni vari. Vorrei tanto offrirvi delle fotine spettacolari come quelle che vedo in altri blog. Ma non mi riesce... )


BISCOTTI CIOCCOLOSI


175 g farina 00
150 g zucchero di canna
175 g cioccolato fondente extra
55 g burro
2 uova
½ bustina di lievito vanigliato
mezzo baccello di vaniglia
un pizzico di sale
zucchero a velo

Fate fondere a bagnomaria o nel microonde il burro insieme al cioccolato spezzettato. Montare a spuma le uova intere insieme allo zucchero di canna, poi aggiungere il cioccolato, la vaniglia (con un coltellino affilato, aprite il baccello a metà per il lungo, stando attenti a non tagliarvi, e sempre con il coltello, raschiate via i semini interni) e incorporare la farina setacciata con il lievito e un pizzico di sale.
Rivestite con la cartaforno la placca e disponete aiutandovi con due cucchiaini, a distanza di due/tre cm l’uno dall’altro, il composto preparato.
Infornare per circa 15 minuti a 180°.
Lasciar raffreddare su una griglia e spolverizzare con lo zucchero a velo.




NOTE: nella ricetta originale le dosi erano doppie (ma queste quantità sono per me sufficienti a sfornare una buona scorta di biscotti), lo zucchero utilizzato quello bianco e al posto della vaniglia naturale era indicata una bustina di vanillina. Tanto vi dovevo!

4 commenti:

  1. Ciao, ho dato una sbirciatina al tuo blog. Le foto sono belle, sei troppo modesta.
    Io non sono brava ai fornelli, devo trovare qualcuno che mi prepari questi biscotti!

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio anonima visitatrice... ma per vedere delle foto VERAMENTE belle, ti consiglio di dare un'occhiata ai link. Le foto di Cavoletto sì che sono Foto (con la effe maiuscola!).

    RispondiElimina
  3. dài golosastra!!! Sigrid è insuperabile...non va bene fare paragoni...
    sei molto brava anche tu...
    Roberta

    RispondiElimina
  4. Roberta, intanto GRAZIE... un po' di nutrimento per la mia anima!
    Sigrid è un MITO, non voglio paragonarmi a lei. Piuttosto la definirei una musa ispiratrice.
    Il suo blog è semplicemente DE-LI-ZIO-SO, per il palato e per gli occhi.

    RispondiElimina

lascia un segno del tuo passaggio...