giovedì 26 febbraio 2009

Insalata!

GiustificaC'e da dire che mai come in questo periodo (considerando le temperature non proprio estive) mi viene voglia di prepararmi una bella insalatona per cena in pieno inverno; di solito la mania per le insalate mi assale in primavera avanzata.
C'è da dire anche che il mio pusher di vegetali ha sempre delle belle casse di Gentile, e quando esco la sera dal lavoro (e la cena deve essere pronta in fretta) passo a prenderne una "dose" al volo e ho risolto il dilemma del pasto serale.
C'è da dire anche che di solito mi accontento di una bella insalata verde, semplicemente condita con l'olio buono della Val d'Illasi, il mio fidato sale d'erbe e un filo di aceto balsamico.
C'è da dire anche che qualche socia blogghettara aveva promosso una bella raccolta insalatara, alla quale avevo spergiurato di partecipare.
C'è da dire anche che i miei poveri due neuroni (che funzionano alternatamente) non sono in grado di recuperare il file dove c'era segnato questo prezioso appunto.
C'è da dire anche che la ricettina la posto comunque, non si sa mai che qualche anima pia che passa di qui abbia la gentilezza di rammentarmi dove devo linkare questa ricetta (tradotto: help me!*).
C'è da dire anche (ed infine) che questa per me è LA insalatona per eccellenza, che preparo tale e quale da almeno 15 anni e che devo aver assemblato dopo aver assaggiato insalatone varie eliminando questo o quell'ingrediente per colpa della mia vegetarianetà e dopo aver aggiunto questo o quell'ingrediente per colpa della mia golosità.

*siccome le autentiche streghe captano le richieste di esSeOeSse, è arrivata la SusinaOnTheRocks a salvarmi! La raccolta è la sua e la mia Insalata Golosastra è fiera di partecipare! Grazie!


INSALATONA GOLOSASTRA

1 piccolo cespo di insalata
1 carota
2 funghi champignons
un paio di cucchaiate di mais
7 olive kalamata
una manciata di capperi
1 pezzetto di scamorza affumicata

per condire:
olio extravergine
aceto balsamico
sale d'erbe (o sale&pepe)
origano


Lavare e sciacquate con cura l'insalata (in questo caso era la Gentile, ma va benissimo quella che pi vi garba), mettetela nell'apposito attrezzo per centrifugarla e divertitevi a girare la manovella alla velocità della luce. Poi fermatevi.
Pulite bene i funghi, che devono essere belli sodi e chiusi, privateli della prima parte del gambo e affettateli sottili sottili. Pelate la carota e grattuggiatela sottile.
Dissalate i capperi (achtung, per l'occasione stasera ho fatto la variante deluxe con i frutti del cappero panteschi in olio extravergine: una goduria immensa che ogni anno la sorellina mi porta come souvenir), sciacquate brevemente le olive kalamata dalla salamoia (non chiedetemi perché, ma io ne metto sempre sette contate!), sciacquate pure il mais e tagliate a cubetti la scamorza.
Mettete tutto in una gigantesca ciotola, condite a piacere e gustatevela!

(tenete tutti le dita incrociate per il piccolo Groucho per favore
!)