domenica 15 febbraio 2009

Baci a lume di candela...

...ah, che Golosastra romantica! In effetti il contesto poteva essere davvero quello di un intimo idillio da cronaca rosa. E invece si è rivelato un pasticciosissimo momento di complicità con la mia peponzola (che ad onor del vero dopo un'ora e quaranta di luce ondeggiante delle mie candele ha supplicato di poter accendere almeno una luce vera, perché le sembrava un fuMerale!).
Così la (poco) paziente mamma si è rassegnata ad accendere la luce della cucina, per fortuna con lampadina a risparmio energetico, e a spegnere (quasi) tutte le candele.
In quel lasso di tempo siamo riuscite a preparare insieme questi dolcetti che non hanno bisogno di cottura, sono buonissimi (o almeno a me sembrano deliziosi anche perché mi ricordano gli anni del Liceo: erano i "dolcetti ufficiali" di quasi tutte le occasioni, la ricetta originale credo fosse della mia amica e compagna di classe Lally).
Ve la lascio, preparatela a lume di candela perchè è facilissima, anche per una bambina!

BACI AL COCCO

370 gr di confettura di marroni
75 gr di cacao amaro
250 gr di cocco rapé
3 cucchiai di zucchero
1 uovo

Mescolate insieme tutti gli ingredienti (tranne una manciatona di cocco) fino ad amalgamarli perfettamente.
Formate con le mani tante palline della dimensione di una piccola noce, che rotolerete nel cocco.
Tutto qui, facile vero?


C'è qualcos'altro che bolle in pentola. O meglio, ha già bollito a lungo.
Finalmente, si tratta della ricetta per svuotare la dispensa di legumi di Mikamarlez!



Signore e signori, la prima raccolta di Mikamarlez!


Questa è una zuppa supernutriente e ricca di proteine vegetali, perfetta per le vegetariane come me, perfetta per chi nelle fredde serate invernali ama scaldarsi l'anima con una fumante zuppa, perfetta per chi ha mille avanzi nei barattolini dei cereali e dei legumi. Non è adatta invece a chi non ha tempo, perché richiede un po' di pazienza nel "programmare" la cena già dalla sera prima!
Però ne vale la pena, e soprattutto potete adattarla a quello che c'è in dispensa... sì quel sacchettino o barattolino che vi guarda male perché l'avete abbandonato!

LA ZUPPA DI MIKAMARLEZ

200 gr di riso integrale
100 gr di soya verde
100 gr di lenticchie di Brii
50 gr di fagioli rossi Azuki
1 porro
sale o dado vegetale
olio extravergine di oliva
erbe aromatiche (timo, alloro, salvia, erba cipollina)

Mescolate i legumi e lasciateli in ammollo per una notte in una capiente ciotola con abbondante acqua, che cambierete almeno due/tre volte. Ricordatevi di usare una ciotola grande perché i legumi durante l'ammollo aumentano di volume e soprattutto gettate l'acqua quando la cambiate, non utilizzatela, ed eliminate eventuali legumi che vengono a galla.

Quando i vostri legumi saranno pronti, scolateli e sciacquateli.
Mettete in ammollo per qualche minuto anche il riso, per eliminare eventuali chicchi galleggianti, quindi con l'aiuto di in un colino sciacquatelo sotto l'acqua corrente.
Prendete la parte bianca del porro lavatela e affettatela sottile, quindi stufatela brevemente con un paio di cucchiaiate di olio extravergine di oliva.
Uniteli il riso e i legumi al porro e aggiungete almeno il doppio del volume di acqua fredda. A piacere insaporite con erbe aromatiche (timo, alloro, salvia... quel che vi garba e che avete a disposizione!).
Portate ad ebollizione, abbassate la fiamma e lasciate andare a fuoco lento per almeno un paio d'ore. Aggiungete il sale (o il dado vegetale, se lo preferite) solo a cottura ultimata affinché la buccia dei legumi non indurisca.
Servite con un filo di olio extravergine di oliva.

note - Se avete un pezzettino di alga Kombu, aggiungetela ai legumi in ammollo: utilissima per rendere più digeribili i legumi, per facilitarne la cottura e se non sbaglio li arricchisce anche di preziosissimi sali minerali.
note bis - Questa zuppa è ogni volta diversa. Una volta c'è il farro decorticato, un'altra volta l'orzo. Ci si può sbizzarrire con le varietà di legumi, si può aggiungere la carota o il sedano o la cipolla... in più un pizzico di peperoncino, o spezie diverse (curry & co.) se vi piacciono.
Insomma, liberate la vostra fantasia e libererete la vostra dispensa!).

21 commenti:

  1. e brava la mammacrii..anche se pocho paziente...ti vedo sbuffare sai!! :))))
    la zuppetta la faccio..anche perchè..di lenticchie di brii..ne ho tantissime :)))))
    credo che sia ancora più buonissima se lasciata riposare un giorno da cotta..ma no dai..figurati se riusciamo aspettare tanto!!!
    un megabaciussss

    RispondiElimina
  2. @ Brii - veloce come il vento! Lo sai che stavo per aggiungere che il giorno dopo è anche più buona? Poi ho visto che c'era già un commento...

    RispondiElimina
  3. Wow mi piacciono i bacetti a lume di candela ;D
    Ottima anche la zuppa, sarà che ormai è il mio rito serale!
    Un bacio e buon inizio settimana
    fra

    RispondiElimina
  4. Belli i dolcetti senza cottura!!! Anche la zuppa, però io sono una rompina e i fagioli mi piacciono solo se sono passati al setaccio...

    RispondiElimina
  5. ho letto entrambe le ricette ma capirai..per come sono golosa mi è caduto l'occhio subito sui bon bon!!!
    spettacolari e facilissimi...
    li provo subitissimo!!!
    bacio

    RispondiElimina
  6. ciao! che buoni sembrano questi dilcetti..velocissimi da preparare s enon serve neppur ela cottura in forno!!
    unvitante anche la zuppa!!
    bacioni

    RispondiElimina
  7. ok..ora potrei anche mettermi a piangere..e non perché è lunedì...grazie Crì, una zuppa con il mio nome non me l'aspettavo proprio...ti abbraccio forte,a te, alla peponzola, alle lenticchie e alle M che ti mancano nella tastiera..baci. letisssia.

    RispondiElimina
  8. Buoni i bacetti con la confettura di marroni!!! io la adoro, mi ricorda le merende che preparava mia nonna: la mescolava a ricotta o mascarpone e me la faceva gustare a cucchiaiate :-)

    RispondiElimina
  9. Oh mamma, adesso devo andare a caccia di confettura di marroni...
    La zuppa la farò con l'orzo, che si gonfia per benino se lasciato riposare fino all'indomani e quaranta grammi sembrano centocinquanta...ho l'occhio grande io ^_^

    RispondiElimina
  10. i germogli Briiosi li raccolgo oggi..
    ma con il resto posso fare la tua zuppetta e quella della gallinella....vi siete messe d'accordo? zuppettareeeeeee!!

    RispondiElimina
  11. tutto favolosoooooooooo!!!!!
    bacione

    RispondiElimina
  12. Cocco e cioccolato e` classico , ma l'aggiunta di crema di marroni mi sembra molto interessante. Declinero` l'accostamento :)

    RispondiElimina
  13. Altra età, altra sezione...però al liceo mica li ho mai assaggiati...:-)
    Proviamo anche questi!!
    qlche ricetta con un po' di carne no??
    Ciao. Stefano JW

    RispondiElimina
  14. @ Fra - eheh, enche tu sei una romantica golosa!
    @ Aldarita - e pensare che a me non è toccata in sorte la tua marronata! Anch'io sono un po' rompina, sai?
    @ Le Vinagre - la zuppa è per la salute, i dolcetti per soddisfare la golosità!
    @ Manu e Silvia - i dolcetti sono davvero facili, provare per credere!
    @ Mikamarlez - noooo non commuoverti. La prossima ricetta la dedichiamo a Flaccopesci, vuoi?
    @ Val - mmmmh, interessante spunto! Io invece l'ho scoperta solo al liceo, a casa mia non si usava. Ho imparato anche ad adorare i marron glacé (che ho preparato solo una volta da sola e non lo farò mai mai mai più!) e pensare che le castagne non mi piacciono un granché!
    @ Mika - io di solito faccio dosi ad occhio, stavolta le ho pesate per la raccolta di Letizia... ma sono sempre comunque abbondanti e le mangiamo anche il giorno dopo!
    @ Astrofiammante - i germogli li abbiamo già mangiati, tranne quelli "personali" della Pepi che saranno alti 20 cm e li vuole piantare!
    @ Saretta - grazie cara! Buona settimana!
    @ Kja - non oso neppure immaginare cosa potrebbero creare le tue mani fatate! Grazie della visita!
    @ Stefano - ci siamo incrociati per troppo poco tempo! E poi le festine erano solo della famigerata sezione H. Per la carne, ehem, io sarei un pochettino vegetariana. Niente carne e pesce nel mio piatto!

    RispondiElimina
  15. stefanooooo....ma daiiiii!!!
    criii e vegetarianissima!!!
    ed è bella come il sole..
    ma cosa c'entra?..che ne so!!
    però è verooooo!!!
    eilaaaaaaaaaaa...domani???
    pronte??? :))))
    baciusssss

    RispondiElimina
  16. il fumerale mi fa troppo ridere...la gnoma dopo averci sgridato tutti per il nostro spreco esagerato...è fuggita in camera e ha acceso 3000 luci...allora abbiamo patteggiato tutti sotto la stessa lampadina a risparmio energetico....adoro la zuppa e i baci ....anzi smuacks smuacks

    RispondiElimina
  17. complimenti per i baci al cocco

    RispondiElimina
  18. X brii: lo so, me la ricordo: l'era tanto carina lei...Per restare in tema: da mangiare;-)
    Ste

    RispondiElimina
  19. x ste: ma allora la conosci????
    aaaaaaaaaaaaaaaaahh...ma allora ditelo! :)))))
    baciusssss

    criiii...mi sono goduta tantissimo oggi!!!
    anche se poi al museo non potevo ciacolare :))))
    beh si...
    non avrei dovuto ciaolcare..ma..dovevo chiedere spiegazioni, chiedere dove erano il libri..insomma hai capito no?
    ho ciacolato anche lì
    ahahaha
    baciusss

    RispondiElimina
  20. bellissimi questi bacetti romantici!!Complimenti!

    RispondiElimina
  21. è venuta splendida la zuppa!!!! un profumino!!!! Ieri devo dire che abbiamo mangiato sano :))

    RispondiElimina

lascia un segno del tuo passaggio...