lunedì 13 ottobre 2008

Evviva la sucabaruca...


Annuncio specialissimo: da stasera è risolto il mio rapporto conflittuale con la zucca.
Qualche giorno fa (uh, quasi due settimane a dire il vero) vi avevo parlato del mio amore/odio per questo magnifico dono dell'orto. Ecco, da stasera dichiaro ufficialmente conclusa la guerra.
L'armistizio, grazie a Saretta, è stato firmato alle ore 19.00 circa in presenza del fidato microonde.
Infatti, dopo il suggerimento di Saretta nei commenti, questa sera ho giocato il jolly: ho infilato la zucca, tagliata a pezzi grossi, nel microonde (in apposito contenitore coperto) e ho lasciato andare per una decina di minuti.
Risultato? La polpa (cotta alla perfezione) che si stacca automagicamente e senza fatica alcuna dal'antipaticissima e durissima scorza!
Gridando al miracolo, mi sono dilettata nella preparazione di questi gnocchetti supersupersuperveloci e moltomoltomolto sfiziosi.
GNOCCHETTI DI ZUCCA CON SCAGLIE DI MANDORLA
per gli gnocchetti (per due persone)
1/2 zucca (circa 700 gr, con la famigerata scorza e i semi tutti)
sale
farina q.b.
per condire
burro fuso
salvia
mandorle a scaglie
Pulire la zucca privandola dei semi e cuocerla con il metodo superveloce al microonde (vedi sopra) o nel forno (i metodi utilizzati sono diversi, io la metto in una pirofila coperta nel forno a 180° per una mezzora, controllando di tanto in tanto con la forchetta il grado di cottura).
Una volta cotta la zucca, privarla della buccia (ihihihi) e schiacciarla con lo schiacciapatate (che in questo caso è anche uno schiacciazucca) riducendola in poltiglia (io non la frullo perché secondo me diventa troppo liquida).
Lasciatela intiepidire, quindi aggingete un pizzico di sale e iniziate ad amalgamare con la farina, mettetene poca per volta, "finché ne prende" (questa era la regola della nonna Bruna per preparare gli gnocchi di patate, rigorosamente senza uova. Io l'ho applicata anche agli gnocchi di zucca).
Quando l'impasto ha ricevuto abbastanza farina da non appiccicarsi troppo alle dita, formate dei "biscioni" che taglierete con il coltello a tocchetti (o ne farete tante palline a seconda delle vostre preferenze).
Ponete una pentola di acqua a bollire, quindi aggiungete il sale e tuffate gli gnocchi poco per volta.
Sono pronti quando salgono a galla. Scolate con una schiumarola e condite con burro (che avrete fuso con una foglia di salvia) e scaglie di mandorle.
Note - Per rendere ancora più sfizioso il piatto, servite gli gnocchi in una cialda di Grana Padano preparata in questo modo: preparato nel modo seguente: oliate leggermente una padellina antiaderente, scaldatela per bene e versatevi uno strato di grana grattugiato (deve coprire completamente il fondo) lasciandolo fondere. Con l'aiuto di una paletta antiaderente o di legno sollevate la sfoglia che si sta formando e versatela con rapidità su di un piatto fondo o in una ciotola, modellandola con le mani per farle prendere la forma di un cestino. Così ci mangiamo tutto, anche il piatto!

16 commenti:

  1. perché senza uovo? non restano molli da far paura? Però devono essere BBoni!!!
    besos. nicola

    RispondiElimina
  2. bene bene...fatto pace allora....il beato microonde ha fatto da cupido... e la zucca ringrazia......(^____^) ciaoooo....speriamo a presto

    RispondiElimina
  3. Noi la zucca la lessiamo in microonde, ma con il contenitore apposta per le verdure al vapore...e viene perfeta!!
    Buonissimi questi gnocchiconditi con le mandorle!!
    bacioni

    RispondiElimina
  4. Grande Criiiiiiiiiii...io la piazzava nel forno...ma nel micro fai prima ed è più veloce e risparmioso...adoro gli gnocchi di zuccaaaaaaaaaa tanto tanto!!! ...però mi sa che lo squartamento per farla a pezzi non l'hai evitato...iihiihhi

    RispondiElimina
  5. Ma grandissima!però me ne insegni una tu, il contenitore del micro..qual è?
    Ottimi questi gnocchetti, devo realizzarli in tuo onore!
    Bacioni
    Saretta

    RispondiElimina
  6. che meravigliaaaa!!! sono bellissimi i tuoi gnocchi! a me vengono sempre personalizzati con le mie impronte digitali!! seguirò la tua ricetta la prossima volta! smaaackkkk

    RispondiElimina
  7. Gli gnocchi SONO senza uova :)))!!!
    Sono contenta di questa tregua, anche perchè la povera zucca ci stava rimanendo molto male!!!
    Un bacio
    fra

    RispondiElimina
  8. Ciao...volevo segnalarti una nuova iniziativa di laura di dolci e salati...un aggregatore di blog di cucina...un blog dove puoi inserire il tuo blog e comunque prendere e dare consigli...ti lascio il link
    http://blogdicucina.blogspot.com/
    spero che lo vai a visitare e di conseguenza lo troverai tanto interessante da iscriverti:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  9. Accidenti che piattino speciale! Quel tocco dato dalle scaglie di mandorle è una finezza,complimenti per la ricetta!
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  10. C'è un invito per te sul mio blog :-) mi raccomando passa e invita chi vuoi tu...
    Mucca

    RispondiElimina
  11. ucci ucci sento odore di premiucci..per te, naturalmente! Un bacino.Lety

    RispondiElimina
  12. io la cuocio in forno qualche minuto e poi la stacco

    RispondiElimina
  13. Sono contenta che tu abbia fatto pace con la zucca!!!
    ^___^

    RispondiElimina
  14. Manu del blog http://dadomanumarcolucachiara.blogspot.com/ ha ideato una raccolta molto interessante...in questo periodo dell'anno sfido chiunque a non essere interessato a ricettine dietetiche...passa da lei e partecipa anche tu alla raccolta...:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  15. visto che io ho fatto risi e late... tu cosa farai per l'evento?
    un bacione e grazie di essere passata

    RispondiElimina
  16. Sucabaruca!!!! Mammamia da quanti anni non la sentivo chiamare cosi' (anche sucamaruca)...dal mio adorato nonno!!!
    Ottimi gli gnocchi di zucca!
    Buona giornata :-)

    RispondiElimina

lascia un segno del tuo passaggio...