lunedì 18 gennaio 2010

Tortino di patate e porri su passatina di zucchine e zafferano


Per prima cosa GRAZIE!
Grazie di cuore a Laura, che ha pazientemente organizzato la nostra giornata godereccia. Grazie alle compagne di avventura (Lorenza, con la meravigliosa Gnoma, Giovanna, Valentina, LauraPippi) grazie ai compagni, mariti, simpatizzanti che ci hanno fatto compagnia e sopportato le nostre infinite chiacchiere, grazie alle nuove amicizie che spero di aver occasione in futuro di conoscere meglio.
Finalmente siamo riuscite a riunire la combriccola che su Facebook è stata battezzata con il nome di 'La compagnia del fornello', gruppo inizialmente nato per radunare foodblogger milanesi, allargato poi anche ai forestieri.
La 'scusa' era un brunch al ristorante Sempione42, in realtà già in Stazione Centrale abbiamo dato inizio alla quasi interminabile serie di chiacchiere (e chi ci ferma?). Come se ci conoscessimo da sempre.
Lorenza ho già avuto la fortuna di incontrarla un paio di volte, Giovanna mi ha fatto compagnia al Sana, la sensazione è sempre la stessa: quando ci si incontra c'è nell'aria un meraviglioso, contagioso e tangibile entusiasmo.

Per merito dell'organizzazione super efficiente di Laura, ho avuto il mio vegan menu (che non troverete sul sito... era tutto mio. E della Gallina, che mi ha fatto compagnia!). Volete saperlo? Voilà:
ANTIPASTO
Insalatina di puntarelle e croccante di pane ai fichi con dressing al miele e balsamico
PRIMO
Gnocchetti di patate ai carciofi e mentuccia
SECONDO
Tortino di patate e porri su passatina di zucchine e zafferano
DESSERT
Sorbetto al mandarino

Niente male, eh?
E siccome la Golosastra è pure una copiona, ecco che oggi vi propongo la mia versione (superfast e supereasy, pure light, và) del tortino!


TORTINO DI PATATE E PORRI
SU PASSATINA DI ZUCCHINE E ZAFFERANO
(dosi per due persone, o per il piatto unico di una sola Golosastra affamata)

2 patate medio-piccole (circa 180 gr)
1 porro
1 zucchina
2/3 foglie di salvia (facoltative)
olio extravergine di oliva
zafferano di Samassi in fili
sale&pepe

Pronti? Via! Vi servirà una pentola per la cottura a vapore, due stampini da muffin in silicone (o altro materiale, se userete il microonde ovviamente dovrà essere adatto a questo tipo di cottura!).
Pelate le patate, tagliatele a fettine sottilissimissime.
Sistematelo in 1/3 del cestello a vapore.
Lavate e mondate il porro, tagliatene metà a rondelle e sitematelo accanto alle patate. Pulite la zucchina (fettine di 2-3 mm di spessore), tagliate anche questa a rondelle e posizionatela nello spazio rimasto del cestello forato.
A me piace mettere qualcosa di profumato nell'acqua quando cucino al vapore, in questo caso ho agguantato un paio di foglie di salvia. 
Ho messo la pentola sul fuoco e ho lasciato cuocere per una decina di minuti, non di più, finché le patate cedevano alla forchetta.
Nel frattempo ho tagliato il più sottile possibile l'altra metà di porro e l'ho 'crispata' nel microonde (funzione crisp con apposito piatto appena velato di olio evo). Se avete voglia di friggerla, provate e fatemi sapere, secondo me doveva essere così; delle striscioline sottilissime, chiarissime, croccantissime. Io purtroppo non friggo in casa, Nè tantomeno il mio fegato lo tollera un granché pertanto mi sono accontentata di questo risultato estetico.
Terminato di crispare i porri li ho tenuti da parte in una ciotolina.
A questo punto le verdure dovrebbero essere cotte: prelevate patate e porri e (a scelta) passatele con un passaverdure o affidatevi a santissimo minipimer e riducetele in purea. Io avevo due patate ben farinose e non ho avuto necessità di aggiungere farina, in caso fossero troppo acquose forse preferirei aggiungere un cucchiaio di fecola.
Regolate di sale e pepe, quindi versate l'impasto nei due stampini (precedentemente oliati in modo da sformare poi con estrema facilità i tortini). Mettete nel forno a microonde alla massima potenza per 5 minuti.
Nel frattempo passate al mixer le zucchine, con un pizzico di sale e pepe, un cucchiaino da caffé di olio extravergine di oliva e 2/3 fili di zafferano (io ho usato questo che la mia sorellina mi ha portato in dono dalla Sardegna).
Preparate un letto di passatina, sulla quale adagerete il tortino. Sul cocuzzolo del tortino sistemate con garbo i ricciolini di porro crispato e servite.
Li adoooooro!
Questi sono superfast, provati oggi a pausa pranzo perché morivo dalla curiosità. La prossima volta proverò con la cottura in forno, a mio avviso miglioreranno dal punto di vista della consistenza.




16 commenti:

  1. giornata splendida davvero!ma quanto abbiamo chiacchierato????
    questo è un tortino favoloso, io dovrò farlo per forza al forno..non possiedo il microonde!un abbraccio bellissima!

    RispondiElimina
  2. Immagino che bellezza di giornata e che piacevole compagnia! Ma soprattutto, w su zaffanau :-)

    RispondiElimina
  3. Wow....( dì la verità...era + buono d qll mangiato là?? :-P )

    RispondiElimina
  4. Ma che bello deve essere stato questo incontro!

    Il tortino è spettacolare, e i ricciolini crispati sono troppo forti, da copiare :)
    Un bacio!!

    RispondiElimina
  5. Davvero invitante questo tortino! :)
    Quasi quasi ci faccio un pensierino per stasera... ti faccio sapere ;)

    RispondiElimina
  6. La prossima volta spero di esserci anch'io!Non frequentando facebook accidenti..bello il tortino!
    bacione

    RispondiElimina
  7. Alla faccia dei pescietti.. e non trovi differenza con Flirck??? Mhhh sono spettacolari le tue foto e per di più mi é piaciuta tantissimo la consulenza telefonica per il porro... Ti adoro e sei meravigliosa... baciotto

    RispondiElimina
  8. Cri è uno spettacolo davvero!! :-) non è che adesso te lo copia lo chef?? ehhehe

    Saretta ma mi avevi detto che eri in vacanza!!!! :-(

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia questo tortino, lo adoro!

    RispondiElimina
  10. che bellissimo incontro, mi sarebbe piaciuto tantissimo esserci :D
    Per quanto riguarda la ricetta, come ti ho detto su FB, mi ha fatto impazzire! La morbidezza del tortino di patate che si sposa a meraviglia con la cremosità della passatina di zucchine arricchita dall'aroma travolgente dello zafferano...mamma mia che goduria!!!
    baci
    fra

    RispondiElimina
  11. Wow..ma ci fai vedere anche le altre pietanze poi? siamo proprio curiose..anche perchè la presentazione di questo tortino è bellissima!
    un bacione

    RispondiElimina
  12. @ Giò - secondo me al forno viene decisamente meglio. Io in una mezzora non potevo accendere il forno per due tortini, sarebbe stato uno spreco enorme! Grazie ancora per la bella giornata!
    @ Aiuolik - evviva evviva... a me piace un sacco! Non sarebbe male una super-blogger-gita in Sardegna, no?
    @ Valina - secondo me quando si personalizzano le ricette si fa in modo che siano + conformi ai nostri gusti, no? Grazie ancora per l'eccellente servizio di prenotazione posti di trenitalia!
    @ Ciboulette - avessi visto che belli erano quelli 'original'... secondo me erano fritti, ne sono sempre più convinta (anche per le conseguenze sulla mia povera pancina)
    @ Margherita - sì sì provalo e fammi sapere! Che bello!
    @ Saretta - ti vogliamo alla prossima gita!
    @ La cuoca Pasticciona - grazie grazie grazie
    @ Pippi - lo chef non vorrà mai più tra i piedi una spaccamaroni che vuole piatti vegani nel regno della ciccia buona...
    @ Sarah- grazieee!
    @ Fra - non ti ho detto che la prossima gitarella ci piacerebbe fare una scappata a Bologna!
    @ Manuela e Silvia - fra poco anche l'insalatina! ;)

    RispondiElimina
  13. ehilà...ti è venuto perfetto...da replicare di sicuro...stasera ho a cena il mio fratellone cuoco e provo a chiedere a lui il barbatrucco per i porri olèèèèèèèèè
    un bacio

    RispondiElimina
  14. questo tortino deve essere eccezionale!

    RispondiElimina
  15. @ Lo - allora, sto barbatrucco?
    @ Federica - provalo, a me è piaciuto un sacco e vorrei replicarlo al più presto!

    RispondiElimina
  16. La foto è molto bella, e il tortino assolutamente eccezionale!

    RispondiElimina

lascia un segno del tuo passaggio...