venerdì 1 maggio 2009

Dolce vegan?

Perché privarsi del piacere di un dolcettino? Nonostante l'astinenza forzata da uova e latticini (e cioccolato, sgrunt!) dovevo per forza trovare un modo per soddisfare la voglia di dolce. E naturalmente ho spulciato qua e là nel web per trovare preziosi suggerimenti. E ho scoperto che non è indispensabile l'ovetto per "tenere insieme" gli altri ingredienti.
Avevo già provato dei muffins con la farina di cocco, ma me li sono pappati senza fotografarli quindi niente post.
Stavolta mi sono impegnata, e ce l'ho fatta a scattare una fotina (anzi due) prima di sacrificarli alla mia golosità (Lo, te li dedico, visto che ti avevo parlato di quelli al cocco!).
La ricetta è pura sperimentazione, ma di quelle semplici semplici che non serve neppure la bilancia per dosare gli ingredienti (non a caso è ispirata ad una ricetta made in USA tutta scritta in cups e compagnia bella). Volete provare?

VEGANPECANMUFFINS
i muffins vegani alle noci pecan
(sì lo so che ci sono anche quelli non vegan... )


1 tazza di farina integrale
1 tazza di farina 00
2 cucchiai di zucchero di canna
2 cucchiai di malto di mais
1/2 tazza di olio di semi di mais
1 tazza di latte di soia
1/2 bustina di cremor tartaro
1/2 stecca di vaniglia
1/2 tazza di noci pecan
sciroppo d'acero (facoltativo)

Preparate il forno acceso a 160° (elettrico ventilato).
Predisponete due ciotole, una per mescolare gli ingredienti secchi (le due farine, lo zucchero di canna, il cremor tartaro e i semini estratti dalla mezza bacca di vaniglia) e una per gli umidi (latte di soia tiepido, malto e olio). Unite i due preparati mescolando rapidamente per amalgamarli, aggiungete le noci pecan spezzettate grossolanamente.
Posizionate in uno stampo da muffins le apposite pirottine e versate il composto fino a poco meno di metà altezza.
Infornate per 20 minuti circa (fino a che sarà dorata la superficie). Attendete che si siano un po' raffreddati prima di toglierli dallo stampo. Versate un filo di sciroppo d'acero sul "cocuzzolo" dei muffins.

note - con queste dosi mi sono usciti 6 muffins ma mi avanzava un sacco di impasto e ho preparato un minicake. Voilà...



piesse - un pensierino speciale speciale per la Gnoma. La prima rosa fiorita nel nostro giardino!
Con tanto affetto, ma tanto tanto!
E buon Primo Maggio a tutt*!

12 commenti:

  1. Eilà, non ci si fa mancare nulla, vero? Forse te lo avevo già chiesto quando avevo provato a fare le tue mantovanine e mi erano venute marroni, ma siccome la memoria non è il mio forte, te lo chiedo di nuovo: dove prendi il malto di riso? Io ho quello d'orzo ma è marrone e colora molto, quello di riso lo ho trovato in formato "marmellata" e non so se vada bene... A presto

    RispondiElimina
  2. @ ALdarita - io uso il malto di mais che sembra miele, lo prendo da naturasì... scappooooo vado nella val de l'ocoooo!

    RispondiElimina
  3. Ah, tutti questi post su ricette vegan stimolano la mia anima sperimentatrice, ma ancora resisto...

    RispondiElimina
  4. Beh, mi sembra tu che abbia trovato un'ottima soluzione per soddisfare la voglia di dolce, deliziosi!

    RispondiElimina
  5. Ciao! proprio buono questo tortino vegane..colorato e non gli manca proprio niente!!
    un bacione

    RispondiElimina
  6. il tocco delle noci pecan è ottimo!perchè farsi mancare qualcosa quando si possono fare ottimi dolci anche senza latticini e uova?

    RispondiElimina
  7. Buonisimi me li segno all'istante!
    davvero golosastri!;)
    bacioni

    RispondiElimina
  8. Secondo me sono golosissimi anche senza uova latte e cioccolato!!!
    Un bacio grande e buon inizio settimana
    fra

    RispondiElimina
  9. ma dai...fammeli assaggiare la prossima volta...e quella rosa per un attimo mi ha stupita...;-))

    RispondiElimina
  10. sei un tesoro meravigliosoooooooo scusami se sono arrivata tardi...ma mi sono isolata un po'pre festa e un po' post festa...grazie di cuore tvb un bacione anche dalla santissima gnoma! :)

    RispondiElimina
  11. @ Mika - ahaahah, io sono stata costretta a sperimentare!
    @ Tania - l'altra scappatoia (easy) è una cucchiaiata di nutella vegan (crema di nocciole e carrube, la mia porcheria preferita in qs periodo di astinenza!)
    @ Manu e Silvia - confesso che è molto più buono quello con il burro e le uova. Ma chi si accontenta... gode almeno un pochino!
    @ Giò - secondo me gli "ottimi" dolci non rientrano tra le abitudini vegan, seppur più sane!
    @ Saretta - vai a vedere anche quelli di Stelladisale, sono sfiziosissimi!
    @ Fra - grazie, anche a te!
    @ Astrofiammante - a te li posso pure far assaggiare e posso anche regalarti le rose vere, quando ci vedremo!
    @ Lo - tesorooooo, isolamento meritato. Baci anche a voi!

    RispondiElimina
  12. buon giornoooooo
    presto che è tardi..presto che è tardi!!!
    sono in partenza..piccolo giretto sul pastello..neanche 25km!! :))))
    ti auguro un bellissimo lunedìììììì
    baciussss

    RispondiElimina

lascia un segno del tuo passaggio...