giovedì 21 maggio 2009

Veggie pride!

Dopo più di 20 anni che non mangio né carne né pesce, sono ancora viva. Non è strano, credetemi. E, da un paio di mesi, sto scoprendo anche che, yes I can, posso stare anche senza uova e latticini.
Il mio "essere vegetariana" ha sempre suscitato una gran curiosità (nonché qualche perplessità). Le domande più frequenti sono "ma cosa mangi?" (perché, tu mangi solo carne e pesce?), oppure "e le proteine?" (eh, ci sono anche altrove) o meglio ancora "ah, ma sei come le capre, mangi solo erba!" (sì sì, in effetti mi piacerebbe passare la pausapranzo a brucare nei prati).
Devo ammettere che negli ultimi anni la curiosità e la perplessità sono diminuite, ci sono sempre più vegetariani in circolazione e invitare laGolosastra a cena non viene più considerato da parenti e amici come un'impresa inaffrontabile!
Io, tanto per guastare le feste, mi sono inventata un acciacchino per colpa del quale devo dimenticare l'esistenza delle uova, evitare i latticini (mi concedo solo qualche assaggio di formaggi di capra), fritti e pure la cioccolata. Sapete cosa vi dico? Quasi quasi questa dieta forzata la faccio diventare una sana abitudine. Con qualche concessione alla golosità, di tanto in tanto.

In tema di golosità (perché una Golosastra quasi vegana non bruca solo erba!), lo scorso sabato abbiamo festeggiato il compleanno della mia sorellina con un Veggie Party nella Val de l'Oco (combinazione, proprio mentre in giro per l'Europa si festeggiava il Veggie Pride!). Prossimamente dedicherò un post alla "cucina della zia Lisi", tre ricettine direttamente dal Veggie Party. Nell'attesa, vi regalo una vegan golosità spalmabile superfast.
Ovvero tre piccioni con una fava: sfruttare un panetto di tofu in scadenza fra qualche giorno, usare pochissimo i fuochi per colpa del gran caldo e (soprattutto) soddisfare il palato!



PATE' GOLOSO DI TOFU

200 gr di tofu
4 pomodori secchi
1 cucchiaio di capperi di Pantelleria dissalati
una manciata di olive verdi
qualche foglia di basilico
olio extravergine di oliva
1 cucchiaio di lievito alimetare

Sbollentate per una decina di minuti il tofu in acqua poco salata, scolatelo e lasciatelo raffreddare.
Tritate con la mezzaluna i pomodorini, i capperi e le olive verdi e il basilico, unite il tofu schiacciato per benino con la forchetta (o passato al mixer).
Condite con cucchiaio di lievito e un filo di olio extravergine.
Spalmate allegramente su crostini di pane tostati.