mercoledì 1 aprile 2009

tutto in una notte...

Sì, lo so. O troppo o niente.
Stasera vada per il troppo!
Ho promesso una ricetta e raccolgo le ultimissime energie della giornata per postare le polpette-vegan-sperimentali per Anna! Abbiamo complottato grazie a Facebook per inventarci ste benedette polpette, ho curiosato in giro per il web e avevo trovato queste. Interessantissima ricettina che conserverò con cura ma... devo andarci piano anche con la frutta secca (ah, Susona Curiosona... non sono a dieta per diventare una top-model... è che invecchiando iniziano gli acciacchi e il mio corpicione sventola bandiera bianca!).
Per farla breve: devo quasi eliminare i formaggi (e questo per me è dolorosissimo), dimenticare l'esistenza delle uova, e altre piccole amenità. E cosa potrò mai mangiare?
Sapete che adoro le polpette e in questi giorni sto attingendo a piene mani dal magico mondo vegan, e vi assicuro che sto scoprendo nuovi modi per polpettare.
Ora vi racconto!

VEGANPOLPETTE AI FIOCCHI DI CEREALI
(OGGI CON PORRI & ZUCCHINE)

80 gr di fiocchi di cereali
2 zucchine
1 piccolo porro
una tazza di brodo vegetale
olio extravergine
pangrattato

Ammollate i fiocchi di cereali coprendoli con una tazza di brodo vegetale caldo.
Nel frattempo pulite e affettate le zucchine e il porro, e fateli saltare in padella con un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Regolate di sale, abbassate la fiamma e lasciate stufare per qualche minuto.
Una volta pronte le verdure, passatele al mixer con metà fiocchi di cereali. Amalgamate poi al composto l'altra metà di cereali lasciati interi.
Formate con le mani delle polpette (tonde, piatte, come le preferite) e passatele nel pangrattato.
Cucinatele in padella antiaderente con un filino di olio extravergine.

note - io ho utilizzato una miscela di fiocchi di 6 cereali (avena, frumento, orzo, segale, riso, farro) e ho cotto le polpette nel piatto crisp (per 4 minuti, girate e altri 4 minuti).


Attenzione, SOLO PER QUESTA SERA bonus polpette!



Le "tonde", preparate con una tazza di miglio lessato, un pugno di spinaci lessati ben tritati, la scorza di un limone grattuggiata con mio affidabilissimo finto Zester, un pizzico di erba cipollina, regolate di sale e pepe e passate nel pangrattato. Spadellate brevemente in padellina antiaderente facendole rotolare allegramente di qua e di là!

Le "piatte", preparate con una bicchiere di amaranto cotto in due bicchieri di acqua, a fiamma bassa bassa fino a completo assorbimento. Ho aggiunto una patata lessa schiacciata con la forchetta, cinque/sei pomodori secchi tagliati a pezzettini piccini, una manciata di basilico tritato. Amalgamato il tutto, passato nel solito banalissimo pangrattato e "crispate" per tre/quattro minuti per parte.

EVVIVA LE POLPETTE!