sabato 3 aprile 2010

RISOTTO COI BRUSCANSI

Cosa può far felice una Golosastra? Un mazzo di rose rosse a stelo lungo? Nooooo...
L'omaggio floreale perfetto è un mazzo di... Bruscansi!
I Bruscansi (o bruscandoli, a seconda della nonna e/o zietta che te li ha fatti conoscere per la prima volta) non sono altro che le estremità tenere tenere del luppolo selvatico (Humulus Luppulus). che insieme a sparasine, candeline e altre golosità si possono trovare in giro per i boschi in primavera.
Anzi, devo segnare in agenda che a fine mese c'è la Sagra della Sparasina a Pigozzo!
Non è facile trovarli, se non si ha la possibilità e il tempo di poterseli procacciare grazie ad una bella passeggiata.
A volte capita che un'amica abbia la fortuna di avere sotto casa un fruttivendolo ben fornito e la Golosastra passi da lei un pomeriggio di ciacole accompagnate da una deliziosa merenda (a proposito, la ricetta?) e porti poi a casa in omaggio un mazzetto di questi preziosi germogli.
Ovviamente non ho perso tempo, e li ho subito sacrificati in uno degli abbinamenti più azzeccati: il risottino!
Grazie, Azabel!

RISOTTO COI BRUSCANSI
un mazzo di bruscansi 
una tazzona di riso vialone nano
mezza cipolla rossa
un bicchiere di vino bianco
sale&pepe
brodo vegetale 
olio extravergine di oliva

Preparare il brodo vegetale (santa comodità, io lo preparo con il dado vegetale) e lasciatelo sobbollire in una pentola a parte.
Pulire i bruscansi, utilizzando solo le cimette tenere (guardate qui, sono le eccellenti indicazioni della mia omonima), tritate la cipolla e fatela saltare in pochissimo olio extravergine di oliva. Unite i bruscansi, dopo un paio di minuti aggiungete il riso lasciate tostare un minutino quindi sfumate con un bicchiere di vino bianco.
Aggiungete un mestolo per volta di brodo caldo, mescolando finché si sarà assorbito, quindi aggiungete man mano un mestolo per volta fino a cottura completata (una ventina di minuti, assaggiate per scrupolo). Spegnete la fiamma, aggiungete un filo di olio extravergine e mantecate.
A piacere potete aggiungere prezzemolo tritato oppure servire con parmigiano grattuggiato.