martedì 16 febbraio 2010

I Galani (crostoli, chiacchiere, frappe, cenci, etc.) eretici!



Anche quest'anno siamo giunti al termine del carnevale (ah, ma non a Parona, domani c'è ancora la Festa de la Renga!) e porcamiseriaccia dopo aver sofferto vedendo gli altri preparare (e papparsi) frittelle e galani (o che dir si voglia: posto che vai nome che trovi) mi sono decisa a sfidare la tradizione.
La mia golosità non ha voluto neppure questa volta lasciarsi sconfiggere dalle millemila limitazioni a cui mi devo sottoporre (no uova, no latticini e, pure, no fritto)  e quindi, voilà, ecco la mia versione vegan e pure al forno. Saranno eretici ma si lasciano mangiare volentieri anche dagli onnivori!
Oggi la mamma mi prepara pure un piattazzo di gnocchi (vabbé, ammettiamolo, li prepara per la Pepi e io mi autoinvito) e forse forse anche le sue mitiche fritole (che ovviamente non mangerò).

Qui una delle (tante) ricette per i galani, di seguito la mia. Eretica.

GALANI VEGAN AL FORNO

350 gr di farina 00
80 gr di zucchero
60 gr di olio extravergine di oliva
4 cucchiai di rhum (non avevo la grappa, ahem...)
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale
1 bicchiere scarso di latte di soya
la scorza di 1/2 limone 
la scorza di 1/2 arancia
zucchero a velo per spolverizzare

Mescolare la farina con zucchero, sale, lievito, scorzettine grattuggiate, aggiugere olio, rhum  (o grappa) e legare il tutto aggiungendo poco per volta il latte di soya, (io ho usato un bicchiere  piccolo, circa) fino ad ottenere un composto sodo. Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigo per un'oretta.
Accendete il forno a 180°, 
Stendete la pasta sottilissima con il mattarello e ritagliatela a triangoli, per comodità potete utilizzare la vecchia cara Imperia per tirare la sfoglia sottilissima. Tagliatela con la rotella a rettangoli, disponeteli sulla placca rivestita da cartaforno e infornate per pochissimi minuti, fino a doratura. 
Lasciateli raffreddare per benino così diventeranno ben croccanti, spolverizzateli di zucchero a velo e divorateli senza sentirvi troppo in colpa!
note - se avete a disposizione più placche da forno, predisponetele tutte con la carta e preparatele per infornare il tutto più rapidamente.