venerdì 25 dicembre 2009

Crespelle Vegan... BUON NATALE!



crespelle vegan, inserito originariamente da LaGolosastra.

Davvero. Di cuore.

Anche se, sono sincera, non amo alla follia il Natale.
Mi piace tutto il 'prima'. Mi faccio contagiare dall'atmosfera che lo precede, dalle luci, dalle decorazioni brillantose, dal calore del rosso, dalla voglia di bontà, dalla confusione gioiosa di pacchi e pacchettini con nastri colorati.
Mi lancio a capofitto nei preparativi, invento e confeziono regali, sforno biscotti, mi scervello per trovare il pensierino perfetto per le persone che amo. Senza eccessi, solo gesti per trasmettere un semplice messaggio: "sei una persona importante".

Ma poi quando arriva il 25 ho la sensazione che tutto mi scivoli tra le dita come tiepida sabbia sottilissima. Mi succedeva anche da bambina. Il giorno di Natale atteso con tanta trepidazione, si 'sgonfiava' come un un bluff.

Vorrei stare vicina a troppe persone, vorrei non essere obbligata ad affrontare un 'pranzo' di Natale (anche se sarò con le persone a cui voglio bene), vorrei non ricevere sms a catena in cui si predica di amore e serenità (e poi? Sarà così anche domani?).

Forse arrivo troppo stanca al fatidico 25 dicembre, forse dovrei istituire una sorta di 'avvento egoista'* in cui mi riposo e penso a me stessa invece che correre come una matta per cercare di fare felici gli altri?
*Da appuntare sull'agenda 2010.

Nonostante tutto, se sono qui a scrivere il mattino di Natale è per dirvi che (anche se trascuro un po' il blog) vi penso, e non volevo mancare per lasciarvi i miei auguri. Sono auguri di non-natale, sono auguri che potete passare a prendervi in qualsiasi giorno dell'anno, perché ci meritiamo tutti di sorridere ed essere felici non solo a Natale.

Quindi se vi troverete a leggere queste parole il 19 febbraio, o il 25 giugno, sappiate che qui in mezzo alle righe c'è un pacchettino per voi. Sedetevi in un angolino tranquillo. Sciogliete il nastro, strappate la carta o sfilatela pian pianino con cura, come preferite. Poi aprite la scatolina, di legno, di latta, rivestita in morbido velluto, e godeteviquesta coccola con un gran sorriso stampato sul volto e i luccichini negli occhi.

Anche quest'anno, naturalmente, il mio pranzo di Natale sarà assai poco tradizionale. Per me e la mia sorellina (e per chi vorrà degustare qualcosa di differente dai tortellini di Valeggio in brodo) ho preparato le crespelle vegan. Interessante esperimento, per chi non può/vuole mangiare uova e/o latte. Il piatto che vi propongo qui sotto è il primo esperimento che risale a qualche settimana fa, la versione natalizia prevede una farcia di radicchio di Verona, porcini e una grattuggiatina di tartufo della Lessinia.

Buon Natale.



CRESPELLE VEGAN

Per le crespelle:
250 gr di farina 00
latte di soia
olio extravergine di oliva
un pizzico di sale

Versate in una ciotola la farina setacciata, aggiungete il latte di soia (o altro latte vegetale) sempre mescolando con la frusta, fino ad ottenere un composto non troppo denso (altrimenti faticherete ad ottenere crêpes sottili). Aggiungete un cucchiaio di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale.
Scaldate bene una padella antiaderente (con fondo pesante e piattissimo), pennellate con un filino di olio, versate un mestolino di pastella e stendetelo con l'apposito attrezzino a forma di T (questa). Dopo una quindicina di secondi, girate la crêpe con l'aiuto di una spatola, completate la cottura. Trasferitela in un piatto e continuate a produrne fino ad esaurimento della pastella.

A questo punto potete farcire le vostre crespelle come più vi aggrada. Dolce o salato. In questo caso ci siamo gustati dei fagottini farciti con un misto di verdure saltate in padella, scaglie di mandorla e besciamella vegan (provata per la prima volta qui).
Vi serve dell'olio extravergine, latte vegetale, farina 00, sale&pepe a vs. gusto: iniziate scaldando un cucchiaio di olio in un pentolino. Togliete dal fuoco, aggiungete un cucchiaio abbondante di farina setacciata mescolando con un cucchiaio di legno fino ad amalgamarla competamente senza formare grumi. Aggiungete quindi a filo il latte a temperatura ambiente (due bicchieri abbondanti) mescolando di continuo. Riportate il tegamino sul fuoco basso, e continuando a mescolare portate ad ebollizione e lasciate bollire finché non si addensa.

Una volta farcite le crespelle, ho formato dei fagottini che ho scaldato velocemente in forno a 150°, coperte da carta stagnola per non farle asciguare troppo.

piesse - ho fatto il primo esperimento di inserimento foto da flickr, non vi racconterò che sono riuscita ad innervosirmi la mattina di Natale... vabbé. Imparerò.
Vi abbraccio forte.

16 commenti:

  1. buon natale, Cristina.
    grazie per il pacchettino. lo immagino con all'interno una bella crespella. io ti verso da bere, ok?

    RispondiElimina
  2. Buon Natale cara e un abbraccio alla tua Pepi!

    RispondiElimina
  3. Molto bello quello che hai scritto, ci rivediamo nei tuoi pensieri, anche noi amiamo l'attesa, la preparazione in vista del giorno di Natale, c'è magia nell'attesa. ma poi il giorno di Natale scivola via, in fretta. E' vero, arriviamo così stanchi, dopo settimane di corse frenetiche, che non riusciamo a goderci il Natale da sogno che vorremmo. Circondati dall'affetto di persone care, sì, ma scartati i pacchi l'euforia passa...
    Le tue crespelle sono veramente deliziose, non siamo vegetariani, ma ci piace l'idea del ripieno vegan.
    Un abbraccio e Buone Feste
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  4. Succede lo stesso un po' anche a me...Ti faccio i mie auguri, sinceri!

    RispondiElimina
  5. dolce cara Cri...tu sei speciale..sai scegliere piccole cose che rendono felici per quanto amore si trova dentro...mannaggia che voglia di abbracciarti sul serio...stupendo queste crespelle! un bacio

    RispondiElimina
  6. Spero che alla fine tu sia riuscita a riposarti almeno ieri! Io in realtà no, ma oggi ho dedicato un po' di tempo a me e ne avevo bisogno.

    Buone feste e quando vuoi avvertimi che preparo il pandoro ;-)

    RispondiElimina
  7. Le crespelle sembrano una meraviglia, e non è escluso prima o poi mi cimenti...
    Per quanto riguarda il natale, ho la tua stessa impressione, ahimè! Indi ti capisco davvero...
    Ed un altro, ci è già scivolato via...

    RispondiElimina
  8. L'avvento egoista è una bella idea...

    Buon non natale anche a te!
    CP

    RispondiElimina
  9. Spettacolo queste Crepes... cavoli girovagavo e ho visto tutto questo ben di dio... brava tesorina.. bacetto

    RispondiElimina
  10. io amo il natale e come te ancor più il pre, peccato che non riesco sempre a godermelo al massimo e a fare tutto quello che vorrei..comunque mi piglio le crespelle e ti lascio un buon non natale!!

    RispondiElimina
  11. Ne vorrei un piatto, qui, subito!

    /Non sono un granchè con le parole, faccio fatica a farle uscire... ma nel mio augurio di buone feste credo che tu potrai vedere altro, lo so... perché c'è altro, ma non son mia bona de dirlo!!
    Tanti auguri, di cuore :))

    RispondiElimina
  12. @cobrizo- ci sto!
    @Chiaretta-grazie, riferirò quanto prima. Complimenti a te e Valentina per lo splendido cenone!
    @Luca and Sabrina-buone feste anche a voi carissimi, e soprattutto vi auguro un anno magico!
    @Tania-meno male... a volte mi sento un po' una pecora nera
    @Lo-baci baci
    @Aiuolik-mi immagino la scenetta di queste due folli che in primavera, con la brezza e il sole nei capelli, sorseggiano spumante e mangiano pandoro sedute sulla spiaggia con una tovaglia a quadrotti rossi...
    @Marti-è una bella consolazione sapere che non sono l'unica! Auguri di cuore
    @CuocaPrecaria-cipì, con saturno contro andiamo noi contro il natale 2011!
    @kosenrufu mama-anche a te e alla tua meravigliosa famiglia!
    @La cuoca Pasticciona- ciao tesoro, aspetto la torta di riso ;)
    @Giò-forse se arrivassimo al Natale con il fiato meno sospeso... che ne dici?
    @Azabel-auguri di cuore, cara. Spero che con l'anno nuovo riusciremo a vederci davvero!
    AUGURI DI CUORE A TUTTI, ANCHE A CHI PASSA DI QUI SENZA LASCIARE UN COMMENTO

    RispondiElimina
  13. ho avuto la mia fase vegana, periodo in cui ho peraltro fatto un corso a La Sana Gola di Milano sulla cucina macrobiotica.. ora non sono più in quella fase :D però posso dire che quando vedo e leggo di queste prelibatezze così (a mio parere) raffinate e buone nonostante l'assenza di quegli ingredienti che si considerano talvolta 'fondamentali'.. mi brillano gli occhietti per davvero e vorrei tanto poterle assaggiare all'istante.

    Ciò detto, vado a ritroso arrivando al discorso 'natale'. Io non mi considero molto Cristiana (se non per il fatto di essere stata bene o male battezzata) però mi piacciono le tradizioni. Mi piacciono le usanze, le feste con i parenti, l'amore che permea questi periodi e l'aura, la brezza, l'atmosfera che si respira. Mi piace tutto questo e molto altro e posso dire con certezza che tra tutte le festività, il Natale è la festa migliore. Rende magicamente tutto più migliore, non so perché. Naturalmente parlo in modo soggettivo, può essere tutto al contrario per qualcun altro.. ma questo è per Me. In ogni caso, rimane che del significato religioso mi interessa davvero poco se non niente, senza offese per i convinti cristiani.

    Buonissime queste crespelle, Natale o no. ;)

    RispondiElimina
  14. Cri che bel post!!! infatti sono passata dopo Natale e i tuoi auguri me li prendo proprio volentieri e magari ci ripasso anche fra un mesetto perchè è vero che bisognerebbe augurarsi serenità ogni giorno e non solo a natale.....:-)
    quella sensazione un pò così.....il giorno di Natale ce l'ho anch'io....non è che sono delusa....neanche triste solo......bho non saprei definirla, so solo che poi non vedo l'ora che finisca...tanto che ieri sera ho sfatto l'albero e tolto tutti gli addobbi......:-)ancor prima che arrivi la befana!!!

    un bacione
    Pippi

    RispondiElimina
  15. ...me le ero persa, ma imparo dai miei errori e prendo nota! (PS: grazie per il pacchettino... i regali sono fantastici anche il 26.01.2010).

    RispondiElimina

lascia un segno del tuo passaggio...