martedì 29 settembre 2009

L'apparenza inganna...


Per esempio potrebbe sembrare che io sia sparita. Invece no. Ci sono, anche se, vinta dalla pigrizia, non sto volentieri davanti al pc se non per motivi lavorativi o per dei rapidi passaggi.
Le giornate sono ancora soleggiate e si sta volentieri in giro (anche per una bella passeggiata per conoscere carinissime e giovanissime blogger) e, complice il caldo, le maledette zanzatigre sono ancora iperattive ed affamate e non appena mi accomodo alla mia postazione con il buon proposito di postare qualcosa... eccole, arrivano all'attacco. Proprio mentre scrivo uno di questi simpatici quanto utili insettini ha ben pensato di banchettare sul mio zigomo sinistro.
Penso che per andare a lavorare oggi dovrò indossare recuperare un sacco di carta con i buchi per gli occhi (avete presente Charlie Brown?).
Niente scuse, sono qui per lasciare una ricettina (molto easy, come di abitudine) per dei dolcetti vegan, che sono dei muffins ma senza uova, senza latte. E senza cioccolato.
Sono stati infatti preparati con la farina di carruba al posto del cacao.
La farina di carruba ha un alto contenuto di proteine, vitamine, minerali come calcio, magnesio, potassio: è un alimento nutriente a tutti gli effetti, povera di grassi e di sodio e soprattutto di sostanze eccitanti come il cacao.
Ora, a me il cioccolato piace in un modo indescrivibile. Ma in teoria dovrei evitarlo (eh, bravo chi ce la fa!). Ho acquistato questa confezione di polvere di carruba Rapunzel (approfittando di un'offerta) e ho timidamente fatto il primo esperimento semplicemente sostituendo il cacao con la carruba.
Siccome ho letto pure che questa polvere magica è pure un ottimo addensante, stabilizzante ed emulsionante, non potevo che pensare a Manuela e ai suoi esperimenti. E prima o poi ci provo anch'io. Anzi, chi passa di qui e ha qualche suggerimento per l'utilizzo della farina di carruba è naturalmente il benvenuto!

Intanto godetevi questa ricettina "a basso rischio"!

MUFFINS COCCO E CARRUBA (12 muffins)
3 tazze di farina 00
1 tazza di cocco rapé
1 tazza di zucchero di canna
2 cucchiai di farina di carruba
2 tazze di latte di riso
1/2 tazza di olio di semi
1 bustina di cremor tartaro

Accendete il forno a 180° (ventilato anche qualche grado meno) e predisponete già le apposite pirrottine di carta nello stampo per muffins.
Quindi seguite la procedura tradizionale per i muffins (è facile, detta e ri-detta ma la ripeto per i dummies).
Preparate due ciotole, una con gli ingredienti "secchi" ben miscelati e l'altra con gli ingredienti "umidi" anche questi bene amalgamati.
Unite il contenuto della due ciotole mescolando rapidamente, non lavorate troppo.
Disponete un'abbondante cucchiaiata di preparato per ogni stampino, quindi infornate per 15-20'.
Lasciate intiepidire e quindi estraete dallo stampo e lasciate raffreddare su una griglia.
Questi muffins vegan, contenendo meno grassi, sono un po' più asciutti: si conservano qualche giorno, avendo l'accortezza di chiuderli in un contenitore ermetico.







28 commenti:

  1. ...mmm quindi non sei sparita? ...quindi ci sei???...ma alla fine non dici tanto del gusto...ti leva la voglia di cioccolato?...io mi ricordo che una volta mangiavo la carubella al posto della nutella...poi ho smesso di essere integralista e mi rifaccio con la crema al cacao del commercio equo....

    RispondiElimina
  2. ovviamente strabacissimiiiiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  3. Buoni!!!Il cioccolato però è altra guduria neh?
    Ti chiedo uan cosa...La farina di cui parla Fiordivanilla(che è addensante) non è la farina di SEMI di carruba?Mi pareva fossero due cosette diverse!
    Cmq che l'ho a casa anch'io il barattolo Rapunzel, mi sa che lo finirtò con dei dolcini buoni buoni!
    Bacione

    RispondiElimina
  4. Mi sa che copierò il tuo esperimento. anche io ho comprato un barattolo di farina della stessa marca e non ho ancora osato utilizzarla se non nel latte caldo :)
    Però come ti ha detto Sara, questa non va bene come addensante. Ci vuole la farina di SEMI di carrube ;) che è anche molto più costosa!

    RispondiElimina
  5. ho in casa anch'io la farina di carruba da usare come sostituto del cacao...lo presa da poco..vediamo cosa combino..intanto segno questi muffin!
    ciao!

    RispondiElimina
  6. Bellini i tuoi muffin!! E bellini quei cestini dove sono sistemati...per quanto riguarda la carruba mi dispiace ma no so usarla!

    RispondiElimina
  7. @ Lo - non sono sparita, è che mi stufo a stare al pc per più di due minuti... quindi bazzico su blog e FB per rapide visite e trascuro questo spazio... non me ne vogliate...
    In merito al sapore a me piace (il cioccolato è un'altra cosa, non si sostituisce con nulla) mi faccio anche dei frullatoni sostitutivi del pranzo con banana, latte di riso e due cucchiai di questa polverina magica. Ovviamente strabacissimi anche a te!
    @ Saretta - Ecco, l'hai detto. Però dovendo fortissimamente limitare il cioccolato (tra le altre cose... porca l'oca!).
    Comunque Manuela/Fiordivanilla ha citato la farina di carrube. Aspettiamo che venga a fare un salto qui e che ci illumini, lei è decisamente più preparata di me!
    @ Fiordilatte - io come ho detto a Lo la uso anche per prepararmi dei frullati bomba in sostituzione del pranzo! Per quanto concerne la farina di carruba (non semi, ma proprio questa qui) speriamo passi di qui qualcuno che lascia suggerimenti su ulteriori utilizzi ;)
    @ Federica - caspita, siamo in tante! Aspettiamo le tue ricette!

    RispondiElimina
  8. Semi di carruba?? Ma con quante cose nuove ci torni??!
    Ma che gusto hanno??
    questi muffin sembrano veramente invitanti!
    bacioni

    RispondiElimina
  9. ciao :) sapte se i semi e la farina si trovano solo nei negozi bio o li trovo anche al mercato?

    RispondiElimina
  10. @ Lauretta and Mary - chiedo scusa, ho postato la risposta e ho visto dopo il vs commento. Vi svelerò che i cestini normalmente sono la "casetta" di alcune candele ;) sfrattate per qualche minuto per lasciare posto ai muffins. Ma solo per la foto!
    @ Manu e Silvia - no, niente semi. Solo farina di carruba! Il gusto potrebbe somigliare al cacao per il palato di un distratto...
    @ Batty Carbuncle - io non so i semi, ma la farina l'ho trovata all'emporio Bio e credo ci sia anche da NaturaSì. Puoi ordinarla online http://www.piubio.it/farina-carrube-rapunzel-p-653.html (a titolo di chiarimento: non conosco il sito, l'ho trovato googlando) mentre da Tibiona si trova la farina di semi di carrube http://www.tibiona.it/shop/tibiona-product_info-n-Farina_di_Semi_di_Carrube_150g-cP-77_323-pId-1253.html

    RispondiElimina
  11. Ciao!

    e quanta farina di carruba metti? nella ricetta non c'é... grazie :-)

    Anna

    RispondiElimina
  12. nontocchiamo iltasto zanzare...passano anche attraverso i vestiti!!!!
    ma veniamo a questi muffins.... per prima cosa quei cestinetti sono delizisi...secondo quando ho letto sono senza uova senza latte e senza cioccolato....... mi è venuto un forte dubbio ma poi ho letto il seguito...;-)
    farina di carruba.... ;-) interessante come sostituto del cacao e non sapevo che funzionasse anche da addensante. Bene bene Cri, ottima ricetta!!!
    a presto Pippi

    RispondiElimina
  13. tesoro ti rispondo qui.. no no no. Non è la stessa cosa, meno male che hai usato la farina di carrube e non quella di SEMI di carrube!!
    :)

    RispondiElimina
  14. proprio oggi ero al naturasi e guardavo una crema di carrube... farina non ricordo di averla vista, ma da quello che dici la proverò, sai sono ignorante su alcuni ingredienti della dieta vegetariana,ma allo stesso tempo mi affascinano così tanto! sei una fonte di informazioni!

    RispondiElimina
  15. favolevole decisamente alla farina di carruba hai fatto bene a proporcela brava

    RispondiElimina
  16. lo sapevo che avresti messo la ricetta in tazze e non in grammi! :-P uffi..devo troppo trovarli i dosatori x le cups....
    un bacione...spero di rivederti presto!!

    RispondiElimina
  17. @ a.g. - che tonta sono? Ho trascritto la ricetta dal post-it e invece di sostituire i due cucchiai di cacao amaro con i due cucchiai di farina di carruba l'ho proprio tralasciata! Grazie Anna della segnalazione!
    @ Pippi - allora, abbiamo decretato che l'addensante è la farina di SEMI di carrube. QUesto è solo un succedaneo del cacao. Adesso vado a caccia di ricette in rete!
    @ FiOrdivanilla - eeeeccola qui! Infatti avevo capito che non si trattava della stessa cosa. A dire il vero io l'ho acquistata solo come sostituto del cacao, infatti volevo provare a fare il gelato con il latte di cocco e la carruba, ricordi? Mi sono impigrita e devo ancora sperimentare! Grazie comunque della risposta qui!

    RispondiElimina
  18. Brava, infatti la farina di carrube proprio quello è! La si usa principalmente come succedaneo del cacao per la preparazione di dolci e creme e confronto alle altre farine ha anche un apporto energetico assai minore!

    e poi, sembra fatta su misura di vegetariani, vegani e simli! A chi, cioè, dice no al frumento, no al glutine, no alle uova, no ai latticini, no agli agenti lievitanti... e sì al biologico, al vegetariano e vegano :)

    La farina di semi di carruba (simile per certi versi alla farina di semi di guar, anche se quest'ultima, anzi, presenta maggiori vantaggi a livello nutrizionale) è invece utilizzata nell’industria alimentare principalmente x la sua funzione di agente gelificante, stabilizzante ed emulsionante, come già avevo detto. se ne fa uso in una quantità che va fino all'1% per addensare salse, creme, budini, succhi di frutta.. Viene utilizzata in particolar modo nella preparazione dei gelati, come ho fatto io (ma non ho postato il gelato fatto con questa) perché è in grado di conferire una struttura uniforme e vellutata, cremosa... senza formare quei famosissimi e indesiderati cristalli di ghiaccio... tanto odiati e tanto temuti. Importante è che questa farina è solubile solo a caldo (2-3 min. ad 80°), a differenza della farina di carrube che viene miscelata agli altri ingredienti come una normale farina.

    RispondiElimina
  19. Le zanzare tigre e non solo loro non mi danno tregua, ho le gambe massacrate in più punti, quest'anno più del solito, certo che una puntura su uno zigomo non è per niente piacevole!
    Fantastici questi muffins, sembrano di cioccolata, ma questa farina di carrube è un'idea grandiosa, penso che non avremo problemi a reperirla, sai com'è, questi dolcetti così leggeri ci ispirano tanto!
    Buonanotte da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  20. Vedo che ti hanno già consigliata (e meno male :-D!). Al massimo potrei suggerirti di dividere con me questi muffins che, anche se non hanno il cioccolato tra gli ingredienti, nell'aspetto sono vermente deliziosi!

    RispondiElimina
  21. Ancora zanzatigre? Qui se ne vedono poche in questo periodo, ma di solito sino a ottobre novembre non ce ne liberiamo!

    RispondiElimina
  22. Fantastici! Io adoro i muffins! Complimenti per la nuova veste grafica, era tanto che volevo dirtelo! Ciaoooo

    RispondiElimina
  23. cavolo! interessantissimi questi maffin! La farina di carrube la trovo da naturasì?
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  24. ecco mi raccomando...non sparire!
    Da brava temeraria riuscirai a fidare le zanzare...lo so!
    Bella la ricettina col barbatrucco ;D

    RispondiElimina
  25. Mamma mia quanto tempo che non assaggio la carruba. Da piccola mi piaceva tanto. Un motivo in più per fare questi muffins.
    Ti volevo anche dire che, se ti va, da me c'é un francobollo per te.
    baci

    RispondiElimina
  26. @ Fiordivanilla - grazie delle tue precisissime spiegazioni!
    @ kosenrufu mama - mmmh la crema di carrube... ci sono anche le tavolette di finta cioccolata!
    @ Gunther - grazie, tu sei sempre molto attento a questi ingredienti "alternativi"
    @ valina - guarda che ho usato un'autentica tazza da caffelatte!
    @ Luca and Sabrina - shhhh... oggi mi ha punto sulla nuca... vogliamo parlarne?
    @ Tania - grazie... ne preparo ancora da mangiare tutte insieme?
    @ Aiuolik - qui ne ho viste anche con il gelo a gennaio... resistono a tutto!
    @ VerA - grazie cara! Tutto "faidate"!
    @ Fra - credo proprio di sì, io l'ho presa all'emporio Bio ma sicuramente c'è anche da NaturaSì
    @ Susina - ciaooooo!
    @ spighetta - spero proprio che se ne vadano di loro spontanea volontà! ;)

    RispondiElimina
  27. @ Germana - oh che disdetta, mi era scappato il tuo commento, scusa. Evidentemente stavo scrivendo la sfilza di risposte quando tu hai commentato!
    Pensa che mia mamma non la vuole neppure sentire nominare la carruba, perché quand'era bambina era il cibo dei maiali! Vengo a vedere che c'è!

    RispondiElimina

lascia un segno del tuo passaggio...