martedì 11 novembre 2008

è arrivato il freddo?

Bene, è arrivato il momento di concedersi quei piatti sostanziosi (e, vabbé, anche un po' più calorici!) che ci scaldano l'anima.
Per la serie "Amarcord", dedicata in gran parte alla trattoria "La Busa", da tempo ho in mente di provare a riprodurre una cosina che tanto mi piaceva. Un pasticcio fatto con la sfoglia di farina di castagne e ripieno di taleggio e noci. Lo adoravo!
Tante volte mi sono ripromessa di provare a fare la sfoglia per la pasta con la farina di castagne, ma non ho mai trovato il momento adatto. Forse per questo motivo la mia sorellina mi ha omaggiata di una confezione di tagliatelle alle castagne prodotte da Sala Cereali.
Et voilà, pronta l'idea per il condimento. Il taleggio c'è, i frutti che lo splendido noce della Val de l'Oco ci regala sono lì che mi guardano dalla cesta... basta giusto il tempo di lessare la pasta ed è tutto pronto per servirla!
In questo periodo un tantino complicato, ho cercato di coccolare la mia mamota invitandola a pranzo o a cena il più spesso possibile, a patto di riuscire a combinare (tra le mille corse) un pasto grazie a ricettine superveloci ma comunque sfiziose.
Raccolgo il carinissimo invito di Chocolat (dolcissima di nome e di fatto... deve esserlo per forza per essersi inventata un premio così buono!) di Cookinginrome che in occasione del suo 100° post lancia la sfida "Il premio della buona azione".
(Però, ad essere sincera, la mia mamota me la sarei coccolata lo stesso. Quindi chiedo a Chocolat di partecipare non per il premio, ma per il gusto di partecipare ad un'iniziativa così carina!)

TAGLIATELLE ALLE CASTAGNE
CON FONDUTA DI TALEGGIO E NOCI DELLA VAL DE L'OCO

250 gr di tagliatelle alle castagne
200 gr di taleggio
qualche cucchiaio di latte
una noce di burro
una manciata di noci
sale&pepe

Finché aspettate che l'acqua dove cuocerete le tagliatelle inizi a bollire, tagliate a tocchetti il taleggio (a temperatura ambiente), mettetelo in un tegamino con qualche cucchiaiata di latte e fondetelo a fiamma bassissima, continuando a mescolare fino ad ottenere una cremina.
Lessate le tagliatelle in abbondante acqua poco salata (attenzione, il taleggio è molto saporito!), scolatela lasciando giusto un paio di cucchiaiate di acqua di cottura, condite il tutto con una noce di burro, la fondutina e cospargete con le noci tritate grossolanamente e una bella grattuggiata di pepe, se lo gradite.


Attenzione, bonus extra. Sempre in onore della mia mamota (e anche per voi che, visti i commenti alla ricettina della crema di radicchio, sembrate gradire le "golosità spalmabili") una salsina sfiziosa e veloce che tanto piace a casa mia. La salsa di funghi champignons! Spalmatela senza ritegno sul pane tostato, non ve ne pentirete!


SALSA AI FUNGHI CHAMPIGNONS
250 gr di champignons bianchi
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
3 cucchiai di parmigiano reggiano grattuggiato
1 cucchiaio di maionese
1 cucchiaio di erba cipollina fresca tritata
sale&pepe

Scegliete dei funghi freschissimi, sodi e ben chiusi. Puliteli accuratamente con una pezzuola umida e asciugateli bene con un panno asciutto. Tritateli finissimi con la mezzaluna, metteteli in una ciotola e aggiungete l'olio, la maionese (se non gradita si può evitare), il parmigiano, l'erba cipollina e (per ultimo, appena prima di servire) regolate di sale e pepe.

Tutto molto facile&veloce, vero?
Ora scappo via altrettanto velocemente e me ne vado a nanna.
Se riesco nei prossimi giorni vi racconto del mio goloso intermezzo pomeridiano...

11 commenti:

  1. Così non vale!! Mi fai venir voglia di ricominciare la cena! :-)))
    mmmmm che voglia di pappa!!!
    Complimenti!!
    Castagna

    RispondiElimina
  2. Bellissimi piatti, invitano all'assaggio! Elga

    RispondiElimina
  3. che buono questo piatto...le tagliatelle alle castagne le abbiamo assaggiate una sola volta, fatte in casa però...son veramente speciali!!
    un bacione

    RispondiElimina
  4. ahhhh tentatrice....ai formaggi non so dire di no......tagliatelle a meeeeeeeeeeeeeeeeee.....e per antiapasto mentre cuociono, spalmo spalmo.....eccome se spalmo

    RispondiElimina
  5. Fatina sei!Dalle tue mani escono di quelle meraviglie...
    Bacione
    saretta

    RispondiElimina
  6. Mamma mia Golosastra che piattiniiiiii, mi è venuta un'acquolina in bocca! Due ricette davvero invitanti! Bravissima!
    e sono semrpe più curiosa di trovare questa Val de L'Oco!
    cià L.

    RispondiElimina
  7. cippirillinaaaaaaaaaabellaaaaaaaaaaaaa
    in questo periodo ti sei fatta in 2000 pezzi....queste tagliatelle ne sono la prova e anche la salsina...dai dia riprendi il fiato...un bacione
    p.s ma quanto sono buone le noci...io adoro usarle in cucina e che spesso quante ne rompo quante ne mangio :(

    RispondiElimina
  8. mamma miaaaaaaaaaa!! queste tagliatelle son da urlooooooooo!!

    RispondiElimina
  9. deliziose queste tagliatelle....volevo ringraziarti per la segnalazione...chiaramente non ne sapevo nulla:-)
    Annamaria

    RispondiElimina
  10. Da una parte sono contenta che venga il freddo, perchè se freddo significa poter mangiare questi piattini saporiti e sostanziosi, che ben venga! Anche io ho appena postato una ricetta con le tagliatelle di farina di castagne, perchè è molto buona e versatile!

    RispondiElimina
  11. ecco vedi... formajo e noxe, magnar da spose; è un abbinamento che mi piace un sacco e che merita :-)

    RispondiElimina

lascia un segno del tuo passaggio...